Infotrentino

(1) Strutture ricettive

Centa San Nicolò

Un comune costituito da moltissimi piccoli borghi sparsi sulle pendici orientali della Vigolana

Centa (m 833), diversamente dalla maggior parte dei paesi del Trentino, non è costituito da un unico centro abitato, ma da molte frazioni o "masi" variamente distanti posti ad altitudine diversa sulle pendici orientali della Vigolana, fino al torrente Centa, cui deve il nome.
L'aggiunta "San Nicolò" è recente e ricorda il titolare della chiesa antica e nuova S. Nicolò.
Da un antico documento si legge che il 16 febbraio 1216, in Trento, il Principe Vescovo Federico Vanga conferì ad Urico ed Enrico di Bolzano il monte «che si chiama Costa Cartura che va da Folgaria fino al covelo di Centa», perchè costruissero su quel monte «venti o più corti o masi e quanti ne avessero potuto» col chiamarvi «bonus, utiles et prudentes laboratores (buoni, validi e prudenti lavoratori) per stanziarvisi e dissodare il terreno, e per sei anni non debbano pagare altro al Vescovo che un'anatra e poi detto Vescovo promise di dare per ciascun uomo e maso lire sette, subito!» 
 

I tuoi preferiti  
cancella tutti