Infotrentino

(201) Strutture ricettive

Val di Daone e Fumo

La selvaggia valle di Daone, che nel suo tratto superiore prende il nome di Val di Fumo, risale fino ai ghiacciai dell'Adamello, accogliendo anche incantevoli specchi d'acqua alpini

Con i suoi 24 Km, la Val di Daone è una delle valli laterali più estese del Trentino e comprende il territorio che va dalla conca Eridai al ghiacciaio della Lobbi. La parte superiore della valle è scavata nella tonalite che è una particolare roccia del massiccio dell'Adamello.
L'ambiente tipicamente alpino e selvaggio, dove non è presente l'insediamento umano, ospita una fauna veramente spettacolare (camosci, caprioli, cervi, galli cedroni, marmotte, acquile e stambecchi). Per quanto riguarda la flora, oltre ad alberi di latifoglie quali faggio, frassino e castagno, sono presenti abeti, larici e pini cembri. 
Oltrepassati i boschi si incontrano i pascoli della Malga Breguzzo e la Val di Fumo, una riserva naturale integrale inserita nel Parco Adamello-Brenta.
In questa zona è molto evidente l'azione glaciale, visibile nella parte ad "U" della valle dove sono presenti graziosissimi laghetti (lago di Campo, d'Avolo, di Mare, di Copidello). E' possibile percorrere anche un sentiero naturalistico che porta al Rifugio Val di Fumo.
Un tempo dalla valle venivano fatti fluire lungo il fiume i tronchi segati e ancora oggi è possibile vedere una vecchia "serra" posta dove aveva inizio il trasporto dei tronchi.

I tuoi preferiti  
cancella tutti