Infotrentino

(26) Strutture ricettive

Natura in Val di Fassa

Dolomiti: la più bella costruzione del mondo, Patrimonio dell'Umanità

Uno dei più straordinari ambienti alpini, in uno scenario d'incomparabile bellezza che diviene ancora più spettacolare al momento del tramonto

1919_150_137.jpgLa Valle di Fassa occupa l’estremità nord orientale del Trentino, ai confini con la provincia di Bolzano e di Belluno. Ciò che la caratterizza e ne fa una delle perle del turismo trentino è innanzitutto lo stupendo panorama sulle Dolomiti di Fassa, dette anche Monti Pallidi, che alla sera non mancano di stupire con il magico spettacolo dell'“enrosadira”, ossia la tipica colorazione rosata che le montagne assumono al tramonto. 

Le Dolomiti il 26 giugno 2009 a Siviglia sono state ufficialmente riconosciute dall’Unesco come Patrimonio Mondiale Naturale dell’Umanità.

Dalla regina del gruppo, la Marmolada, al Catinaccio (Rosengarten per i germanici) eletto dalle leggende a dimora di Re Laurino, al Sassolungo, al Gruppo del Sella, al Catinaccio con le svettanti Torri del Vajolet, non c'è che da stupirsi della bellezza di questi luoghi, che si possono ammirare dal Belvedere, o dal Sass Pordoi, a 2.950 metri, raggiungibile con la funivia.

Le Dolomiti, altrimenti chiamate Monti Pallidi, sono nate dal mare 250 milioni d'anni fa. Trasformate dal gelo e dai venti in quella che l'architetto Le Corbusier definì "la più bella costruzione del mondo", sono da sempre fonte di meraviglia per lo spettacolo che regalano quotidianamente e che ha il suo momento culminante al tramonto, quando i raggi del sole esaltano il profilo di queste montagne colorando le rocce di rosso e dando vita al fenomeno chiamato "enrosadira".

Conoscete la leggenda delle Dolomiti? Forse non tutti sanno che le Dolomiti vengono chiamate anche Monti Pallidi a seguito di un prodigioso incantesimo...

 

I tuoi preferiti  
cancella tutti