Infotrentino

(7) Strutture ricettive

Piana Rotaliana

Il giardino con le viti più bello d'Europa

Castelli e buon vino sono il motivo dominante della zona, ricca di suggestioni e di fascino

2064_150_150.jpgCesare Battisti definì la piana Rotaliana come "il giardino con le viti più bello d'Europa".
Questa estesa pianura, racchiusa dai fiumi Adige e Noce ed riparata dal vento dalle pareti rocciose della Valle dell'Adige, si estende a nord di Lavis fino al confine con la Provincia di Bolzano.
La caratteristica principale è la coltivazione della vite a filari pergolati dalla quale si produce il vino 'principe' del Trentino, il Teroldego, il vino autoctono che più di ogni altro personifica il carattere, la qualità e la generosità dell'enologia trentina. Oltre al teroldego, fanno parte della produzione vinicola gli ottimi Lagrein, Merlot e Pinot bianco.
Altra particolarità sono gli antichi castelli presenti nella zona: Castel San Gottardo, ora in rovina, incastonato in una vasta e suggestiva grotta alla base degli strapiombi del Monte di Mezzocorona; Castel Firmian, più in basso, tuttora abitato, e, infine, Castel Torre, presso Mezzolombardo.
Castelli e buon vino sembrano un binomio indissolubile, un motivo dominante, ricco di suggestioni e di fascino, sia per le vicende degli antichi manieri, sia per il caldo linguaggio che un bicchiere di vino sa esprimere.

I tuoi preferiti  
cancella tutti