Infotrentino

(5) Strutture ricettive

TRENTO

Benvenuti a Trento, città di storica rilevanza e di grande cultura.

Città affascinante, ricca di storia e cultura che fonda la sua economia sul commercio e sul turismo con innumerevoli hotel e alberghi.

TrentoSecondo alcune teorie Trento si sarebbe fondata su di un insediamento Retico (Reti popolazione italica pre-romana), è anche lecito pensare che la valle dell’Adige in quanto via di comunicazione nord sud abbia favorito scambi culturali con Veneti, Etruschi e Galli. La conquista di Trento da parte dei romani avvenne nel primo secolo a.C. Trento era un avamposto strategico durante le varie campagne militari romane.
Importante furono i cambiamenti apportati alla città nel periodo del Medioevo quando venne istituita la prima cattedra vescovile e Trento divenne Diocesi, tutti i vescovi che si sono succeduti cercarono sempre di garantire sicurezza e unità della città. Negli anni la città venne attaccata dai Goti, Franchi e nel 982 venne inglobata dagli Ottoni nel Sacro Romano Impero Germanico.
La città divenne famosa a livello internazionale nel 1545 con il Concilio di Trento, dove iniziò la Controriforma della Chiesa cattolica.
Trento è una città la cui economia si fonda sul turismo e sul commercio e vi offre una vasta scelta di strutture ricettive quali hotel, appartamenti, alberghi, agriturismi, residence e bed & breakfast, per una indimenticabile vacanza.
 

COSA VISITARE

Musei:

Castello del Buonconsiglio
È il maggior complesso monumentale della regione, nel centro storico di Trento. Il museo conserva una ricca collezione di dipinti, sculture, opere grafiche, codici miniati, stufe in maiolica, importanti raccolte archeologiche e numismatiche. La nuova sezione archeologica illustra, attraverso reperti appartenenti alle collezioni comunali, preistoria, romanità ed Alto Medioevo.

MART, Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, a Palazzo delle Albere
Palazzo delle Albere a Trento è una delle sedi del MART. Accanto ad artisti dell'era più propriamente secessionista e mitteleuropea di fine '800 - inizio '900, la collezione permanente del Mart presenta uno spaccato della migliore pittura italiana del Novecento. Interessante anche la presenza dell'arte italiana del secondo dopoguerra, dall'astrattismo all'informale.

Galleria Civica d’Arte Contemporanea
La Galleria Civica di Arte Contemporanea di Trento si pone come strumento agile e preciso nell'ampio contesto delle strutture espositive contemporanee, quale spazio qualificato per la sperimentazione e il dibattito sui più attuali temi artistici.

Museo Tridentino di Scienze Naturali
La sede del museo è nello storico Palazzo Sardagna di Trento dove in 21 sale sono esposti i temi più caratteristici del paesaggio naturale del Trentino.

Museo dell’Aeronautica Gianni Caproni
Il museo "G. Caproni - Aeronautica, Scienza, Innovazione", situato accanto all'aeroporto di Trento, espone una collezione di rilievo mondiale di aeroplani e cimeli storici.

Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina - San Michele all'Adige
Situato a San Michele all’Adige, è uno dei maggiori istituti italiani di conservazione etnografica, vero museo dell'uomo della montagna alpina.

Museo Diocesano Tridentino
Si trova a Palazzo Pretorio a Trento, antica residenza dei Principi Vescovi. Presenta opere di pittura e scultura, raccolta di parati, esemplari della produzione orafa, arazzi fiamminghi, testimonianze del Concilio di Trento e dell'iconografia della città.

Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas
Nel sottosuolo del centro storico esiste la "Tridentum" (Trento) romana, sepolta dalla città medioevale e moderna. Accanto all'area archeologica propriamente intesa alcuni ambienti permettono di ospitare incontri, esposizioni, spettacoli.

Palazzi e Chiese:

Palazzo Pretorio
Strettamente legato all'attiguo Castelletto e sovrastato dall'imponente Torre Civica, Palazzo Pretorio si offre, insieme all'austera e massiccia struttura della Cattedrale di San Vigilio, come perfetta scenografia per la Piazza del Duomo. Un recente e attento restauro ha restituito alla residenza fortificata le originarie sembianze romaniche del Duecento, in passato soffocate e stravolte da ripetuti interventi. Oggi ospita il prestigioso Museo Diocesano Tridentino, tappa obbligatoria negli itinerari del Concilio insieme al Duomo e alla Basilica paleocristiana. Piazza Duomo,18.

Palazzo delle Albere
Splendido esempio di palazzo rinascimentale fortificato (venne costruito infatti sul progetto di un architetto militare), voluto dal Principe Vescovo Cristoforo Madruzzo (1539-1567), è sede del Museo d'Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto (MART). Posto sulla riva del fiume Adige, è raggiungibile a piedi dal centro, ed offre la possibilità di ammirare anche la suggestiva Chiesa di S. Apollinare, sul Lung’Adige. Via R. da Sanseverino, 45.

Palazzo Geremia
E' uno dei massimi monumenti della città. La sua struttura architettonica è duplice: limpidamente rinascimentale verso Via Belenzani, tardo gotica all'interno. Segna perciò il passaggio fra Gotico e Rinascimento abbinando, nel contempo, la lezione lombarda a quella veneta. Eretto tra la fine del XV secolo e i primi anni di quello successivo, il palazzo è ora sede di uffici, sede di rappresentanza del Comune di Trento e destinato a manifestazioni culturali. Via Belenzani, 20.

Palazzo del Municipio Vecchio
Il palazzo ha una facciata neoclassica ricostruita nel XIX secolo e, sull'attico, riporta un'aquila, stemma della città di Trento. Nell'edificio, comprato dal Comune nel 1481, ebbe sede per quattro secoli il municipio, poi trasferito a palazzo Thun. Via Belenzani, 54.

I tuoi preferiti  
cancella tutti